d a n i e l e  e p p i s  p a v a n , a r c h i t e t t o.

COSA PREVEDE LA FINANZIARIA 2008

 


In seguito all’approvazione della Finanziaria 2008 vengono prorogate fino al 31 dicembre 2010 le detrazioni fiscali del 55% per la riqualificazione energetica degli edifici, come già stabilito nella Finanziaria 2007. Sarà confermato anche il bonus fiscale del 36% previsto per il recupero e la riqualificazione del patrimonio abitativo.

Per la climatizzazione invernale

è prevista la detrazi one del 55% alle spese sostenute per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale non a condensazione effettuate entro il 31 dicembre 2009.
Per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale e’ di 30.000 euro.
A partire dal 1 gennaio 2008 per la regione Lombardia è obbligatorio l’Attestato di Certificazione Energetica (ACE) per impianti con potenza nominale superiore o uguale a 100 KW.

Per gli interventi di riqualificazione globale su edifici esistenti




sono ammesse le spese documentate, sostenute entro il 31 dicembre 2007 relative ad interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti, che conseguono un valore limite di fabbisogno di energia primaria annuo per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20 per cento.
Per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale e’ di 100.000 euro.
Per tali interventi in Lombardia è obbligatorio l’Attestato di Certificazione Energetica (ACE) che deve essere rilasciato da un tecnico abilitato presso l’albo regionale dei Certificatori.
Per le finestre comprensive di infissi



è prevista la Detrazione del 55% alle spese sostenute per la sostituzione delle finestre comprensive di infissi sino ad un valore massimo della detrazione fiscale pari ad € 60.000.

Per le strutture opache (coibentazioni)



è prevista la detrazione del 55% alle spese sostenute per interventi di coibentazione su strutture opache verticali delimitanti il volume riscaldato, verso l’esterno o verso vani non riscaldati. Per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale e’ di 60.000 euro.

Per le strutture opache orizzontali (pavimenti e tetti)


è prevista la detrazione del 55% alle spese sostenute per interventi su strutture opache orizzontali delimitanti il volume riscaldato, verso l’esterno o verso vani non riscaldati.
Per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale e’ di 60.000 euro.


Per pannelli solari termici


è prevista la detrazione del 55% alle spese sostenute per l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università.
Per tali interventi il valore massimo della detrazione fiscale e’ di 60.000 euro

La detrazione per tutti gli interventi – si legge infine nell’emendamento - la detrazione può essere ripartita in un numero di quote annuali di pari importo non inferiore a tre e non superiore a dieci, a scelta irrevocabile del contribuente, operata all'atto della prima detrazione.

Beneficiari delle detrazioni saranno tutti i soggetti residenti o meno ed indipendentemente dalla fascia reddituale che svolgano attività di impresa e alle persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni, gli enti pubblici e privati che non svolgono attività’ commerciale, le società’ semplici, le associazioni tra professionisti e i soggetti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società’ di persone, società’ di capitali






 

 

 

 

 

 

certificazione

energetica